Seleziona una pagina

L’Antico Egitto, esercita da sempre un grande fascino su un elevato numero di persone stregate dalla magia dei faraoni sperduta nel tempo e nel deserto. Gli egiziani, però, erano ben noti anche per la particolare attenzione che dedicavano alla cura e all’igiene del proprio corpo e degli ambienti in cui vivevano.

Lo storico greco Erodoto ci racconta che gli egiziani indossavano sempre vestiti di lino accuratamente lavati e che praticavano la circoncisione con la convinzione che fosse più importante essere puliti che comodi. Inoltre, ad ogni pasto, non mancava mai il lavaggio di bicchieri, piatti e stoviglie.

Sempre Erodoto, nei suoi scritti, illustra alcune pratiche di igiene personale che per l’epoca risultano davvero avanzate! Già allora c’era il fastidioso problema dell’alito cattivo e per ovviare a sicure figuracce gli egiziani si armavano di foglie di menta da portare sempre con sé in modo tale da avere sempre l’alito fresco e profumato! Insomma, una versione primitiva della moderna gomma da masticare ma altrettanto efficace!

La pulizia del corpo era estremamente importante per questo avanzato popolo tanto che furono i primi ad inventare il primo deodorante della storia, attraverso un intruglio di spezie come la cannella e agrumi. La pelle e i capelli, inoltre, venivano curati con creme appositamente create con oli e erbe; i sacerdoti, addirittura, per evitare infezioni della cute della testa si rasavano totalmente i capelli e indossavano parrucche (il tocco fashion non doveva mai mancare!).

Cofanetto per Cosmetici dell’Antico Egitto

Toletta dell’Antico Egitto

Un’altra pratica particolarmente importante era la profumazione del corpo data da unguenti profumati creati con fiori, radici, erbe e altri elementi naturali. Insomma, la cura dell’aspetto estetico era altrettanto importante quanto quello igienico.

Riguardo a ciò, la nostra tutor è sicuramente la regina Cleopatra che ricorreva a rimedi di bellezza a quanto pare efficaci visto il gran numero di uomini che sono caduti letteralmente ai suoi piedi.

La bellezza degli occhi di Cleopatra è leggendaria e per renderli ancora più magnetici la regina ricorreva a due particolari rituali: acqua di rose per le palpebre e olio di mandorle per le ciglia. La prima era fondamentale per combattere le rughe a causa dell’esposizione alla luce del sole e le sue damigelle ottenevano questo decotto semplicemente facendo bollire ½ litro di acqua e una tazza di petali di rosa. L’olio di mandorle, invece era essenziale, per rendere le ciglia della regina lunghe e folte, per uno sguardo da conquista assicurata!

Le donne egiziane, sono poi famose per essere state le prime make up artist della storia! Occhi con un eye liner impeccabile e rossetto rosso in un perfetto stile Haudrey Hepburn! Coloravano, inoltre, i loro capelli di un intenso color mogano con l’alcanna, una polvere ricavata da un arbusto.

Secondo l’archeologo Hazem El Kereety, gli antichi egizi furono anche gli inventori dello spazzolino da denti e del dentifricio. Insomma, gli egiziani erano davvero un popolo poliedrico!

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commentino qua sotto 😊